Ventennale della morte di don Tonino: doppio appuntamento e convegno finale

bello-e-sorgeSiamo giunti all’attesa data del 20 aprile 2013, ventesimo anniversario della morte di don Tonino Bello. Si è concluso anche il progetto didattico che ha coinvolto 24 istituzioni scolastiche di Molfetta, Ruvo, Giovinazzo, Terlizzi, tra istituti comprensivi e scuole secondarie di 1° e 2° grado; dall’infanzia alle superiori, pressoché tutti gli alunni e studenti della diocesi, grazie all’encomiabile lavoro dei docenti, hanno conosciuto la vita e l’operato di Mons. Bello, e ne hanno approfontito la testimonianza di fede.
Non configurandosi come concorso, ma progetto cooperativo, l’abbondante materiale digitale prodotto è stato documentato sul sito www.conoscidontonino.it che sarà presentato venerdì 19 aprile 2013, alle ore 17, presso l’Auditorium Regina Pacis a Molfetta:

23 presentazioni in power point (centinaia di slides);
9 video, tra spot, documentari, cortometraggi e disegni in sequenza, per circa 3 ore di proiezione;
5 raccolte di poesie;
7 fumetti digitalizzati;
13 opere d’arte, tra quadri e installazioni;
1 libro d’artista;
3 e-book, con filmati, testi, immagini e tre canzoni originali;
1 audiolibro.

La serata prevede gli interventi di don Pasquale Rubini (direttore dell’Ufficio di Pastorale Scolastica), Tomas de Nicolo (webmaster), Onofrio Grieco (referente Museo Diocesano), Prof. Luigi Sparapano (direttore dell’Ufficio Comunicazioni sociali e referente del progetto), Mons. Domenico Amato, vice postulatore della Causa di Canonizzazione. Sarà presentato il sito ed una rapida presentazione di tutti gli elaborati pervenuti.
Seguirà la conclusione e la consegna degli attestati di partecipazione alle scuole coinvolte, rappresentate dal Dirigente scolastico, dal docente/i referente del progetto e da una rappresentanza di alunni o studenti, da parte di S.E. Mons. Luigi Martella, Vescovo della Diocesi.

Alle 19,30, sempre nell’Auditorium Regina Pacis, avrà luogo il Convegno diocesano sul tema generale della tregiorni, «Don Tonino, testimone della fede», con la relazione autorevolissima di padre Bartolomeo Sorge, gesuita, già direttore de La Civiltà Cattolica e di Aggiornamenti sociali. Una relazione attesa perchè fatta da un’illustre teologo e politologo di fama internazionale. «Per fede uomini e donne hanno consacrato la loro vita a Cristo, lasciando ogni cosa per vivere in semplicità evangelica l’obbedienza, la povertà e la castità, segni concreti dell’attesa del Signore che non tarda a venire. Per fede tanti cristiani hanno promosso un’azione a favore della giustizia per rendere concreta la parola del Signore, venuto ad annunciare la liberazione dall’oppressione e un anno di grazia per tutti (cfr Lc 4,18-19)». (Benedetto XVI, Porta Fidei, 13).
«I Santi e i Beati sono gli autentici testimoni della fede. Sarà pertanto opportuno (‘) diffondere la conoscenza dei Santi del proprio territorio, utilizzando anche i moderni mezzi di comunicazione sociale» (Congregazione per la Dottrina delle Fede, Nota con indicazioni pastorali per l’Anno della fede, II/5). Si intuisce la chiara ispirazione del tema, nell’Anno della Fede: don Tonino è tra questi uomini e donne che hanno manifestato una fede autentica e radicale, fino al momento della morte.

Entrambi gli appuntamenti in diretta streaming su www.diocesimolfetta.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *