Diocesi di Molfetta Ruvo Giovinazzo Terlizzi | Ufficio Comunicazioni Sociali | Postulazione don Tonino Bello Museo Diocesano | Ufficio per la Pastorale scolastica | Piazza Giovene 4 - 70056 Molfetta (BA) 080355088
Diocesi di Molfetta Ruvo Giovinazzo Terlizzi | Ufficio Comunicazioni Sociali | Postulazione don Tonino Bello Museo Diocesano | Ufficio per la Pastorale scolastica | Piazza Giovene 4 - 70056 Molfetta (BA)
Diocesi di Molfetta Ruvo Giovinazzo Terlizzi

Use advanced navigation for a better experience.
You can quickly scroll through posts by pressing the above keyboard keys. Now press the button in right corner to close this window.

Progetto didattico: don Tonino, testimone della fede

Il progetto

L’evento

Il prossimo 20 aprile 2013 ricorreranno 20 anni dalla morte del Servo di Dio Antonio Bello, vescovo della nostra diocesi dal 1982 al 1993, la cui memoria è vivamente presente nella mente e nel cuore di noi tutti.

Tanti gli eventi e le circostanze, in questo ventennio, in cui si va approfondendo il suo pensiero profetico e si esalta la sua testimonianza umana e cristiana, dalla Puglia, all’Italia ed anche oltre.

Le nuove generazioni conoscono don Tonino per la narrazione che viene fatta loro, tuttavia è nostro dovere fare in modo che la sua persona e la sua esperienza diretta nelle nostre città, in quanto vescovo, sia presentata continuamente nella sua interezza perché costituisce un patrimonio di valori da trasmettere e soprattutto da incarnare nel nostro tempo.

Già dieci anni or sono l’Azione Cattolica diocesana e l’Ufficio di Pastorale scolastica promossero il progetto “Conosci don Tonino?” che coinvolse con grande successo tutte le scuole di ogni ordine e grado della diocesi, documentato nel DVD omonimo prodotto e diffuso con notevole successo.

Anche in questo anniversario la diocesi, all’interno di una serie di iniziative, intende proporre il progetto, in una seconda edizione, sempre rivolto a tutte le scuole della diocesi, ma con una scelta tematica precisa, suggerita dal vescovo Mons. Luigi Martella e scaturita dalla celebrazione dell’ “Anno della fede” indetto da Papa Benedetto XVI da ottobre 2012 a novembre 2013:

 

«Per fede uomini e donne hanno consacrato la loro vita a Cristo, lasciando ogni cosa per vivere in semplicità evangelica l’obbedienza, la povertà e la castità, segni concreti dell’attesa del Signore che non tarda a venire. Per fede tanti cristiani hanno promosso un’azione a favore della giustizia per rendere concreta la parola del Signore, venuto ad annunciare la liberazione dall’oppressione e un anno di grazia per tutti (cfr Lc 4,18-19)». (Benedetto XVI, Porta Fidei, 13).

 

«I Santi e i Beati sono gli autentici testimoni della fede. Sarà pertanto opportuno (…) diffondere la conoscenza dei Santi del proprio territorio, utilizzando anche i moderni mezzi di comunicazione sociale.» (Congregazione per la Dottrina delle Fede, Nota con indicazioni pastorali per l’Anno della fede, II/5).

Il tema

Questi passaggi offrono l’ispirazione al progetto: certamente don Tonino è tra questi uomini e donne che hanno manifestato una fede autentica e radicale, fino al momento della morte. Pertanto proponiamo di approfondire la figura di don Tonino, testimone della fede. 

Nel rispetto delle finalità e della laicità della scuola, la ricerca da compiere andrà nel senso di una riflessione culturale su una dimensione della vita dell’uomo di ogni tempo e di ogni spazio qual è la fede come relazione con il trascendente, che anima la cultura, la storia e la geografia, incarnata in un preciso territorio da una particolare figura del nostro tempo, comunemente riconosciuta come significativa, tanto per i credenti che per i non credenti.

L’Articolazione didattica

Si tratta, quindi, di

a)      presentare la biografia di don Tonino Bello;

b)      conoscere il suo pensiero, in particolare il suo vissuto di fede, attraverso i suoi scritti e le sue opere, riletti con gli alunni e studenti;

c)      rielaborare, con i diversi linguaggi comunicativi, la testimonianza di fede che egli ha reso. Ricercare e mettere in luce il suo rapporto con Dio e il senso ultimo della vita, dono di Dio, che egli ha declamato e servito con parole e opere e le ricadute che questo ha avuto e ha nella vita sociale e culturale.

Per non rimanere generici, si suggerisce di coniugare il tema della fede con alcuni sottotemi significativi nell’episcopato di don Tonino, da scegliere in base all’ordine e al tipo di scuola:

  •  Fede e carità
  • Fede e ragione
  • Fede e scienza
  • Fede e sofferenza
  • Fede e dialogo tra culture e religioni
  • Fede e pace
  • Fede e povertà
  • Fede e giustizia
  • Fede e politica

I lavori quindi non dovranno riguardare la vita di don Tonino in genere, ma dovranno mediare un’idea, un concetto, un’esperienza che don Tonino ha vissuto per incarnare la sua fede.

L’organizzazione

Ogni istituzione scolastica potrà presentare non più di tre elaborati di autori singoli e/o collettivi, selezionati tra tutti quelli che si intende produrre in ciascuna scuola; gli stessi, realizzati secondo le indicazioni che seguono, dovranno essere trasmessi in formato elettronico entro il 28 febbraio 2013 e saranno pubblicati in una sezione dedicata del sito ufficiale della Postulazione (www.postulazionedontonino.it), rendendo quindi i lavori di pubblica fruizione.

Gli esiti del progetto saranno presentati nel corso di un convegno pubblico, da fissarsi intorno alla data del 20 aprile 2013, sulla figura di Don Tonino, testimone della fede.

Pur non configurandosi come concorso, ma come progetto cooperativo, saranno comunque consegnati gli attestati di partecipazione ad ogni scuola e dei riconoscimenti ai lavori, giudicati da una commissione di esperti, di particolare originalità ed efficacia comunicativa.

Si suggerisce di utilizzare i linguaggi digitali dei nuovi media per sperimentare un uso didattico finalizzato delle nuove tecnologie, molto familiari ai nostri alunni e studenti “nativi digitali”.

 

scuola dell’infanzia 1- 2 scuola primaria Disegni in sequenza
3-4-5 scuola primaria FumettoElaborati grafici (poster/manifesto – dimensione cm 35×50…)

Testi di vario genere (poesia, filastrocca, slogan,…)

scuola secondaria 1° e 2° grado Soggetto per Pannello roll-up per mostra didattica (80 x 200) (vedi di seguito)Poesia

Fotografia simbolica

Opera d’arte (dimensioni massime cm 35×50 tecnica libera)

Fumetto digitale (5 minuti)

Videoclip (4 minuti)

Cortometraggio (15 minuti)

Canzone (4 minuti)

Podcast (15 minuti)

Pagina web interattiva

Tempi di realizzazione:  1° quadrimestre anno scolastico 2012/13, con consegna del materiale entro il 28 febbraio 2013contattando l’ufficio comunicazioni sociali comunicazionisociali@diocesimolfetta.it (349.25509639)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Collaborazioni

Il progetto è in collaborazione con il Museo Diocesano che organizza anche una mostra sull’episcopato di don Tonino (’82 – ‘93) con l’esposizione di oggetti personali, manoscritti, libri e foto per raccontare l’episcopato del servo di Dio nella nostra diocesi. Tale mostra potrebbe essere di supporto alle attività del progetto didattico favorendo così la conoscenza della figura di don Tonino. Sarà allestita, altresì, una mostra didattica sulla vita, l’episcopato e l’impegno sociale del vescovo, realizzata su pannelli roll-up di facile fruizione con schede tematiche e didattiche, con possibilità di richiederla per esporla a scuola per non più di 5 giorni.

Gli elaborati del progetto “Don Tonino, testimone della fede” giudicati più significativi saranno oggetto del pannello conclusivo della mostra didattica, che in maniera itinerante sarà ospitata in parrocchie o altre diocesi e comuni.

Inoltre, sarà possibile partecipare alle letture animate a cura del Teatro dei Cipis come incipit del  progetto, in itinere o al termine dello stesso quale approfondimento alternativo della figura di don Tonino, degli episodi più significativi della sua vita e delle opere compiute durante il suo episcopato.

Si invitano i docenti a comunicare entro settembre (tramite il modulo allegato) l’intenzione di aderire al progetto e il nominativo di un referente; mercoledì 19 settembre 2013, alle ore 19 presso il Seminario Vescovile in Molfetta, tutti i referenti individuati dalle scuole sono convocati per esplicitare il progetto, e ricevere ulteriori indicazioni.

 

Certi della Vostra sensibilità e dell’attenzione che vorrete prestare alla presente iniziativa, cogliamo l’occasione per formulare i migliori auguri all’inizio del nuovo anno scolastico.

Il referente del Progetto

                                                                                                          (Prof. Luigi Sparapano)

 

Leave a reply

 

small_keyboard
 
QR Code Business Card